L'Istituto come Comunità accogliente

 L’Istituto come Comunità accogliente

       La nostra scuola intende proporsi come comunità accogliente: come luogo di solidarietà, di confronto, di dialogo.

    In questa sua particolare dimensione il Collegio docenti si propone di favorire e di sostenere il rinnovamento umano, sociale, culturale assumendo, a proprio fondamento, il principio di un’educazione sostenibile.

       A livello organizzativo, il sistema di relazioni, azioni, linguaggi, saperi ha lo scopo di realizzare contesti d’apprendimento significativi ed idonei a promuovere successo formativo, benessere personale e sociale.

       A questo proposito, il Rapporto di Autovalutazione redatto dal nostro Istituto individua come finalità del Piano di Miglioramento lo sviluppo di Competenze sociali e civiche. Le attività educative e didattiche saranno pianificate per promuovere il concreto prendersi cura di se stessi, degli altri e dell'ambiente favorendo forme di cooperazione e reti educative.

       I docenti dell’Organico dell’Autonomia concorreranno alla realizzazione del Piano Triennale dell’Offerta formativa con attività di insegnamento, di potenziamento, di sostegno, di organizzazione, di progettazione e di coordinamento attraverso  la promozione di strategie di comunicazione e la costruzione partecipata di valori condivisi.

 I valori della nostra comunità-scuola

Ø  La cultura della diversità  per promuovere la diversità come risorsa e valore.

Ø  Dalla multiculturalità all’interculturalità  per costruire percorsi formativi che abbiano come traguardo il dialogo fra culture, identità e civiltà diverse.

Ø  L’identità personale e gli stili comunicativi  per favorire l’autonomia di pensiero e la costruzione sociale di significati ed apprendimenti.

Ø  La convivenza democratica  per dedicare particolare cura alla formazione della classe/sezione come gruppo capace di promuovere legami cooperativi e gestire i conflitti indotti dalla socializzazione.

Ø  La corresponsabilità educativa  per costruire con le famiglie e le agenzie presenti sul territorio  reti  di condivisione  responsabile delle strategie educative.     

     In questa prospettiva, si  provvederà a costruire "per tutti e per ciascuno" un percorso curricolare e didattico finalizzato attento ai diversi bisogni educativi e volto a favorire il successo formativo.